……il mare dopo

cliccare play


Il mare ha sempre avuto un potere rigenerante nella mia vita.
I momenti più belli, più sereni, più luminosi, sono quelli che si riflettono nell’acqua cristallina del mare.
La prima estate dopo il dramma, fu la più bella in assoluto.
Mi godetti ogni minuscolo istante, benedii ogni granellino di sabbia con cui la mia pelle entrava in contatto.
E respirai le onde come fossero ossigeno.
Il mare, lì davanti ai miei piedi ancora un po’ titubanti, mi chiamava.
E io, abbandonando ogni resistenza, mi tuffai. Mi tuffai in acqua come se fosse la prima volta, ed in effetti lo fu.
Era di nuovo una prima volta.
Gli schizzi d’acqua celarono le lacrime di gioia e le urla con il suono dell’acqua.
Mi divertii con Denni ad infilare la testa e il corpo sotto le onde e a tirarla fuori solo quando le onde si erano abbassate.
Era meraviglioso tornare a nuotare, sentire il proprio corpo padrone di comandare le forze e godere della bellezza della natura.
Quel tuffo in acqua era un’immersione nella liberazione e nella rinascita.
In ogni goccia c’era un essenza diversa da racchiudere in un mare colmo di vita.
La mia vita oggi è questo. Un tuffo in ogni giorno.
Una vita di limitazioni, di ricordi che sanno far dolere i muscoli e l’anima, di segni indelebili, di dolori costanti.
Una vita ricca di amore, di voglia di vivere, di progetti da realizzare, di sorrisi da regalare. Una medaglia perfettamente tonda e bilanciata dal bello che è ancora più bello perché esiste il brutto.
Ho la fortuna di vivere il dramma di ieri con gli occhi di oggi.
E gli occhi di oggi sanno di tutte le lacrime che possono contenere.
Una giornata senza aver creato, gioito, amato, emozionato mi sembra una giornata sprecata e Dio solo sa quanto è preziosa la vita.
Per festeggiarla, la vita, organizzammo un battesimo degno di un principe.
Lo facemmo lì, in riva al mare, nella villa che mio padre aveva affittato per aiutarci a rimuovere quei giorni di dolore. Fu un evento meraviglioso.
I miei amici, la mia famiglia, tutti lì riuniti intorno a noi tre.
Io, Denni e William stretti in un abbraccio senza tempo.
«E’ importante trasmettere ai bambini che i sogni non sono sciocchezze.
Non dobbiamo mai crederlo nemmeno noi adulti, altrimenti, perderemmo il sapore dell’essere stati bambini e dell’aver fatto dei nostri figli, degli adulti felici».
Col passare degli anni, anche William ha instaurato col mare il mio stesso rapporto.
C’è un ricordo fermo nei miei occhi che mi culla nelle giornate invernali, quando il cielo è troppo buio quel ricordo arriva ad illuminare. Siamo sulla spiaggia.
Abbiamo messo il lettino in mare. Denni è a poppa, io a prua. William è il nostro comandante. Lui ci guida, indica la via, noi ci diamo da fare per essere veloci ed efficienti. La voce del mio bimbo amplificata dall’eco del mare, è magica:
«Andiamo a toccare la boa!»
Che felicità per lui appoggiare le manine su quella boa
«Abbiamo vinto – dice esultando – siamo i campioni!
Io sorrido e mentre abbraccio questo ricordo penso che no, non c’era nessuno con noi a gareggiare quel giorno, ma sì… noi avevamo vinto.

….oggi, pensavo al mare….a quanto mi pesi non vederlo nei mesi invernali. Poi, la memoria mi ha riportato al giorno in cui lo rivedetti per la prima volta e nel silenzio dei ricordi, ho creato questo piccolo contributo video

Pubblicato da alessia

Alessia Marcoccia, nasce a Roma. Autrice e regista di Musical. Insegnante in Accademie di moda e spettacolo. Ha lavorato come coreografa e insegnante di portamento Nel 1996 inizia la sua carriera artistica, partecipando a diversi programmi televisivi in Rai e Mediaset.(Beato tra le Donne, Festa di Classe, Ciao Darwin, Uno Mattina, Furore, ecc) Nel 1998 fonda la Showcase, società di organizzazione e produzione grandi eventi. Oggi I AM events. Nel 2010, debutta con la sua prima opera musicale inedita. Scrive diversi format ed ha ideato e organizzato eventi di prestigio a carattere nazionale. Ha collaborato con diversi quotidiani nelle pagine Cultura e Spettacolo. Attualmente impegnata con una nuova opera musicale di cui è autrice e regista. Nel 2020 è autrice del romanzo autobiografico dal titolo “Tocco il cielo e torno” edito da Bertoni Editore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.